27 settembre 2008

10 step per me _ agosto/settembre 2008

Tra agosto e settembre ho raccolto alcune osservazioni, determinate da altrettante esperienze, di diverso tipo e su argomenti vari. Ne elenco qualcuna per condividere la mia esperienza.

1. Entrare in un network è fondamentale per sopravvivere (come ho fatto finora?).*

2. Dopo un pò che non si fa sesso, c'è la fase REM (in cui sogni erotici procurano al corpo lo stesso piacere che non gli concedi in vita da sveglia). Infine, c'è la fase GURU (in cui con molta meditazione ti convinci che il sesso non è indispensabile e che non fatto con la persona che ami, non è una cosa buona e bella)**

3. Gli yogurt Activia funzionano e non serve restituirli. Loro lo sanno, per questo lo dicono.

4. Agosto può essere bello anche senza andare in vacanza lontano.

5. Comprare il primo reggiseno della propria figlia dovrebbe essere celebrato come la perdità della propria verginità o come il primo dente da latte che cade.

6. Le banche sono veramente subdole. Mettono delle clausole piccole per non farti rendere conto che il conto che hai aperto perchè costava 1 euro al mese e fai tutto on line e non usi lo sportello e puoi fare tutte le operazione che vuoi dentro a quell'euro, non è più vero. Perchè ogni cosa che fai da un certo momento in poi, ogni cosa costa 1 euro. Un bonifico e un pagamento. Anche un buongiorno all'omino della banca, anche un parcheggio davanti alla banca.

7. Regola dei libri #1: più librerie metti in casa più libri hai. Non il contrario (questo per un processo autorigenerativo non scientificamente spiegato, ma clinicamente dimostrato).

8. Certi capelli bianchi non si colorano mai. Con nessuna tintura, con nessuno shampoo. Mai. Con niente. Sono stati modificati geneticamente a nostra insaputa durante qualche notte di luna piena dagli angioletti per ricordarci che non si può barare con il tempo che passa.

9. Certe rughe invece, possono diminuire. Se piangi per 6 mesi vengono due rughe grosse e tristi tra le sopracciglia. Se ridi per i 6 mesi successivi, si attenuano quelle e si spostano sull'esterno degli occhi (là dove zampettano le galline).

10. L'Aperol Souer è davvero buono, ma costa esattamente il doppio di uno Spritz Aperol. La differenza è che ci mettono 5 gocce di limone e lo agitano 10 secondi nello shaker. Se ti fa piacere sentirti un pò alternativa nei confronti di tutto il resto del bar con i bicchieri arancioni, prendi quello. Spendi di più ma ti senti più chic (il barman compiacente sottolineerà questa differenza utilizzando un bicchiere diverso, così lo notano tutti)


-----------------------------------------------------------------------------------------------

* Sono su Facebook, su Myspace (ma non ci vado mai), sono in TC (Trieste Creativa)(mica esiste ancora, ma date tempo al tempo). Sono anche nel network di via san nicolò, tra caffè e baretti, è fondamentale esserci, lo so dall'altro ieri.
** Salvatemi.

Nessun commento:

Posta un commento