31 luglio 2012

mi piace quando non ci sei


mi piace quando non ci sei
perchè sei come un dono.
Il tempo scorre frusciante tra i soliti miei tempi
e come un tuono lontano nelle giornate afose
scandisci nella stanza un natale nuovo 
con il tuo apparire
mi piace quando t’avvicini dopo non esserci stato
perchè sei primavera e la camicia è un’altra.
lievi parole si scontrano negli occhi bambini
e soffi di gesti ricercano i ritmi abituali
mi piace quando mi abituo ogni volta ogni volta ogni volta
alla tua presenza
come risalire in bicicletta e ritrovare il sorpreso equilibrio,
con il vento in faccia e le curve larghe
mi piace sai, quando ti allontani,
quel sottile brivido di possibile dipartita
quell’ultimo sguardo che si aggancia al futuro
e mi appende al domani
nel solito, ma nuovo oscillare.

Nessun commento:

Posta un commento