23 dicembre 2012

Animazione sospesa

La semplicità dell'amore
è acqua non mia.

I battiti rimasti sbandano senza ritmo nelle
fosse di strada
Riconoscevo finora stralci di ipotetici insegnamenti
Ma le guance sull'asfalto sfregano adesso
la prima metà che ero

Ora solo l'arrivo è vicino, la partenza
non mi appartiene più
Come il tempo che non ricordo
Unica realtà presente del mio braccio proteso domani
incazzato torrente, nodosa giovane quercia
Figlio mio.

1 commento: