5 novembre 2010

Verifica d'orgasmo: 4+

"Gli uomini sono convinti di essere molto più bravi a letto di quanto, in realtà, lo siano e la confermaarriva dai risultati del National Survey of Sexual Health and Behaviour condotto dall'Indiana University Center for Sexual Health Promotion e pubblicato in un'edizione speciale del Sexual Journal of Medicine, che ha evidenziato come esista una sorta di "orgasm gap" fra uomini e donne, con i primi più preoccupati di compiacere se stessi che di soddisfare realmente le seconde. E in questo caso i numeri sono a dir poco impietosi, con l'85% dei maschi che si è detto "assolutamente certo" di aver procurato l'orgasmo all'ultima partner con cui ha fatto sesso, salvo poi scoprire che solo il 64% di queste lo aveva effettivamente raggiunto. "
Bene. Questo, se lo dicono i giornali, come abbiamo imparato (si, è sarcasmo) , è un fatto.
Adesso la mia questione. Ho conosciuto un uomo un tempo, che mi assicurava di poter fingere l'orgasmo, con annessi e connessi. E che avrebbe potuto "imbrogliare" qualsiasi donna che, nel momento clou, non fosse andata lì con una torcia a esaminare il fattaccio da un punto di vista "tecnico". Alla mia domanda, alquanto dubbiosa lo ammetto, sul perchè si desse da fare in tali frangenti di teatro, la risposta fu: semplice, mia cara, per lusingare la donna, per farla sentire talmente regina dei miei sensi e desiderabile da farle credere che, dopo un primo exploit, sono pronto, senza soluzione di continuità, a ripetere la magica esperienza, per donarle altri brividi e gemiti di piacere. Per farle credere di essere un macho a oltranza, per renderla incredula di fronte alla mia potenza virile.
Un giorno conobbi una delle sue fidanzate storiche. La storia con lui era finita da un pò di tempo ed entrambe lo avevamo perso di vista. Quando le chiesi come mai era finita, se ci fossero incomprensioni, o tradimenti, o cosa, lei ricordo che sorrise, quasi intenerita. "No, nessuna incomprensione o tradimento, no no, erano difficoltà... a livello sessuale. Insisteva per fare l'amore in un modo "originale". Durante l'atto, a distanza di uno, max due minuti, iniziava ad ansimare forsennatamente, urlare e grugnire, per poi crollarmi addosso con sorriso stranamente sornione. Dopodichè si tirava su con una strana espressione eroica e andava avanti un altro minuto. Per poi ricominciare le urla.
Ogni volta era la stessa cosa. Dopo 4/5 minuti, per interrompere quella scena stressante, gli dicevo che era stato grande e che non mi ero mai sentita così appagata....Però gli ho voluto bene".

Uomini, donne... ebbbaaasta!

1 commento:

  1. volevo commentare le due precedenti poesie (e lo farò in seguito)poi, quest'ultimo post ha cambiato il mood e mi ha fatto ridere...

    RispondiElimina