25 aprile 2008

Contatto


Un nuovo ponte sul canale della mia città. L'appoggio sull'altra sponda è durato un secondo, e non sarà mai più sospeso, senza contatto. Mi sento la vita in accelerata tra le dita. Non frettolosa, ma di andatura sostenuta. Non voglio altro che viverla al massimo delle mie possibilità, e chi la vuole vivere con me, cerchi di prendermi.

Nessun commento:

Posta un commento