10 ottobre 2011

Quello che vale ( ovvero: mi sto abituando, piano, all'idea )







Tu lo sai 
si tu lo sai quello che vale 
oltre i silenzi e le parole 
fra noi 
che cosa vuoi che io ti dia 
questa incertezza 
o una maldestra compagnia 
Resterai 
o ad altre altezze le tue ali 
si perderanno in altri voli 
sopra noi 
e sopra quello che rimane 
di tutto questo malinverno 
oltre stagione 

Resterai 
o ad altre altezze le tue ali 
si perderanno in altri voli 
sopra noi.




Lui si sta abituando all'idea.
Mentre Cupido Al Contrario, sta impedendo baci e chiarimenti. Non li vuole tenere vicini quei due: vanno sulla luna, si perdono nei silenzi e sguardi contrasti a colori si uniscono. Non fateli avvicinare quei due, sono capaci di non accorgersi dei passanti, dei pericoli, delle malelingue. Si toccano le mani e i discorsi si dissolvono in fiori invisibili tra i petti.
Cupido Al Contrario nasconde le chiavi, fa finire la benzina, lancia telefonate invadenti, sfiora i cuori con paure improvvise, riempie le teste di preoccupazioni e rinsalda il buonsenso di non emozionarsi troppo.
Anche lei, così,  si sta abituando all'idea.


.

Nessun commento:

Posta un commento