30 maggio 2008

Orgoglio e pregiudizio?

Non è questione di orgoglio, nè di pregiudizio. Ma forse di semplice realismo.

É comprensibile aspettare da un uomo di sentire dalle sue parole cosa prova per me, prima di decidere se investire il mio tempo e la mia fiducia su di lui?

2 commenti:

  1. Si, è comprensibile, soprattutto se le parole non sono ancora arrivate. Scusa la durezza!

    RispondiElimina
  2. non saprei...ribatto con un'altra domanda, magari tipica da uomo: siamo sicuri che "le parole"siano importanti? non dite sempre che sono più importanti i fatti e le dimostrazioni reali? mah...
    V.

    RispondiElimina