19 maggio 2017

Cristiano Pinzan e la sua Donna in tutte le Donne.

Non pubblicare volontariamente neppure una foto di una mostra fotografica per parlare di quella mostra può apparire paradossale. È quasi di un paradosso infatti che voglio raccontare, il cortocircuito rarissimo che accade quando il fotografo trascende le foto dei ritratti che crea fino a farle diventare non un traguardo visivo, ma un canale per comunicare. Comunicare cosa? non la bellezza canonica o ricercata delle donne che vengono fermate in un immagine, ma le singole profondità di ogni essere umano. Allora lì si percepisce realmente come in un prisma ortogonale le stanze private di ognuna, il tragitto diventa ponte di conoscenza e autoconoscenza, la leggibilità dell'individuo diventa un libro raccontato con una singola emozione che si sfuma moltiplicandosi nelle possibilità. Allora il clic è la conferma di un percorso cesellato in ore e giornate di ascolto e preghiera, di parole e esplorazioni. Allora i segreti diventano doppie esposizioni, le pieghe della carne diventano ricordi e speranze e paure, gli sguardi diventano introspezioni. Il fotografo si fonde con la sua opera. E questa si chiama arte.


lui è CRISTIANO PINZAN
e dal 19 MAGGIO 2017 la mostra è visitabile presso il Knulp, in Via Madonna del Mare 7a Trieste
Cristiano Pinzan - classe '60, veneziano, vive e lavora a Treviso.  
Su Cristiano Pinzan qui








La mostra si chiama EVA CONTRO EVA (donne allo specchio)
Tutte le info sull'evento qui

(a cura di Nanni Spano - Associazione Culturale DaydreamingProject) Info qui











Nessun commento:

Posta un commento