15 giugno 2008

La ricetta del mese

Ho messo a punto la ricetta per avermi e tenermi. Con tanto di ingredienti e tempi di cottura. E' tutto vero e se si segue la ricetta alla lettera, il risultato è gustosissimo

Ingredienti:

300 gr di CALMA. Ce ne vuole per contenermi, per farmi stare tranquilla quando sono agitata, per farmi stare zitta quando vuoi parlare. Semplicemente per compensarmi.

2 tazze di INDIPENDENZA. Molto apprezzata quella di stagione, ma senza eccedere in freschezza, la troppa indipendenz rischia di essere scambiata per disinteresse, non va bene.

Una manciata abbondante di PROGETTUALITA'. Fondamentale avere degli obiettivi, tenersi la mano per raggiungerli.

120 gr di EGOISMO PASSIONALE, intendo la volontà di appagare i proprio desideri senza necessariamente pensare che dobbiamo stendere un trattato di diritti e doveri prima di stropicciarci un pò. Significa che le diete non fanno per me. Quando si ha voglia, si mangia.

140 dl di FIDUCIA IN ME, molto fresca, appena tolta dal frigo. Quando ti dirò che non ce la faccio, tu mi dovrai dire che ce la posso fare eccome.
140 dl di FIDUCIA IN TE, di giornata. Quando ti dirò che non so cos'ho, tu mi dovrai dire che sei sicuro che io abbia bisogno di un abbraccio.
140 dl di FIDUCIA IN NOI, possibilmente biologica e di prima qualità. Quando ti dirò che non so se ce la faremo, dovrai dire certe che ce la facciamo.

6 o 7 porzioni intere di COMPLICITA' e CORAGGIO nel dimostrarlo.

GENEROSITA' VERA. Ovvero offrire di dividere con me quello che hai.

Su tutto, a fine cottura, una spolverata abbondante di SINCERITA', tocco fondamentale per la riuscita della ricetta.

Procedimento:
Mescolare gli ingredienti solidi con un setaccio di presenza e gentilezza, versare lentamente gli altri e con un mestolo di legno muovere piano, per evitare la formazione di grumi e di malintesi. Infornare a forno preriscaldato (non da altre) e cuocere a temperatura bassa, alzando il calore di tanto in tanto, per animare l'impasto.
Lasciare raffreddare se troppo bollente, e gustare non prima di una spolverata abbondante di ALLEGRIA.

3 commenti:

  1. per fortuna oggi, anche se è domenica, ci sono diversi supermercati aperti per cui, lista di ingredienti alla mano, corro a prendere tutto l'occorrente e mi cimento in qesta pietanza. e se non troverò quello che mi occorre, sai che faccio, a differenza di quello che mi capita di solito? eviterò di cucinare perchè, va bene pure inventare in cucina, ma non si può pensare di preparare e poi mangiare quanto ti trovi in assenza degli ingredienti di base...

    RispondiElimina
  2. Ricorda i guanti da forno, con poca illusione, altrimenti quando sforni rischi di scottarti... :)

    RispondiElimina
  3. mmmm.... mi manca qualche ingrediente, e qualcuno non è tanto fresco. La mia è una minestrina un po’ acquosa ma indipendente; non particolarmente ricca, ma digeribile e aromatizzata da una generosa manciata di spezie. Enjoy!

    RispondiElimina