7 gennaio 2012

il momento e il luogo

CHERYLENE DYER
















L’amore ci aveva sorpreso inatteso e violento come un assassino che sbuchi fuori d’improvviso, e ci aveva pugnalato entrambi. Così colpisce il fulmine, così colpisce la lama finnica. Del resto, lei sosteneva in seguito che non avvenne così, che noi ci amavamo sicuramente da sempre, senza saperlo, senza esserci mai visti.
Mikhail Bulgakov - Il maestro e Margherita




Perchè se l'amore è un fluido, che cambia forma di giorno in giorno, di persona in persona, e come l'energia non nasce e non muore, ma solo modifica la sua forma, allora anche l'amore non ha bisogno di un incontro per nascere.
Cerca invece, come un rabdomante di cuore, il momento giusto, nel crepaccio giusto, lo spazio e il tempo perfetto semplicemente per fermarsi e riposare, lasciare traccia, infilare radici. Come l'uovo fecondato nel ventre materno, l'amore si insedia nelle fessure della nostra vita e più le nostrepareti sono porose e permeabili, più ne verranno impregnate.
Spesso i nostri anfratti sono già umidi e sporchi dal passato e dalle ferite ricevute, così l'amore liquido che ci si ferma spesso ne viene in parte inquinato. Ma, come le ricette dei minestroni di una volta, non c'è ingrediente in casa che non si possa mettere in una pentola, ogni avanzo di ieri può dare un sapore unico alla minestra, profumarla di stagione corrente, di ciò che non abbiamo finito ieri, di un sapore esclusivo condito con un pizzico di spezia di oggi.


.

Nessun commento:

Posta un commento