28 novembre 2008

Odio sentirmi di peso, sentirmi sbagliata, sentirmi sopra le righe, sentirmi esagerata. Odio sentirmi intollerante, esigente, egoista. Odio essere analizzata e studiata come una ragazzina interrogata. Odio sentire sulla pelle che non vengo letta nella mia dolcezza, nell'impegno che mi metto, nelle premure che metto in atto. Odio non sentirmi accolta, non sentirmi presa con complicità. Odio essere sfidata perchè l'amore non è una gara. La competizione non fa per me, non voglio piegare nessuno. Nessuna vittoria mi rende felice nell'amore.

Amo prendermi cura di chi amo, amo essere accarezzata, essere pensata e essere compresa con tolleranza e tenerezza. Amo la dolcezza. Amo la generosità di cuore. Perchè è dando, dando dando, che poi si riceve. Amo fare progetti, inventare obiettivi, sacrificarmi per loro, sentirmi una squadra, anche se di due. Amo essere ascoltata con stupore e dolcezza. Amo giocare, amo la c0mplicità. Amo ascoltare e imparare, con dolcezza.

Ho bisogno di un compagno forte, protettivo, dolce, comunicativo.
Che forse ha bisogno di una compagna forte, protettiva, dolce.

O forse invece indipendente, energica, solare.
O forse razionale, sbrigativa, efficace.
O forse dura, esigente, pratica.

Non lo so mica.

Non so quasi niente.

Tranne quella che sono e quello che posso dare.

Nessun commento:

Posta un commento