17 dicembre 2010

17 dicembre 2010

Perplessa e pensierosa, solitaria e confusa. Per la prima volta nella mia vita nel giorno del mio compleanno
sento l'esistenza suonare alla porta. Non è un jingle, non è un rintocco. E' un silenzio.

3 commenti:

  1. I silenzi sono facili da infrangere. Basta una singola voce o un singolo rumore.
    Buon Compleanno (anche se in ritardo).
    http://daniele-opinionist.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. Hey Alessandra auguri! Vedrai che dentro di te farai chiarezza.


    P.s scusa il ritardo
    Eleonora

    RispondiElimina