6 marzo 2008

lovely things & not

Lovely things
Le foglie viste da vicino. La marmellata con i pezzi. L’odore di erba tagliata. Partire. La carta. Il mento degli uomini. La pelle dei bambini. Vedere cose che non ho mai visto. Baciare. La terra in mano. L'estate. L'odore dell'asfalto. Il rumore del treno, da dentro. Le scarpe che mi piacciono. Mangiare le arance con la buccia. I ceci. Il mio lettone, messo come piace a me. Le illustrazioni speciali. Toccare il pelo dei gatti. Toccare il muso dei cani.

& not
Mettere a posto le cose lavate dalla lavastoviglie. Baciare chi ha fumato. Veder mangiare agnello. I collant.  Le macchine troppo lucide. In generale, riordinare le cose. Le telefonate di cortesia,

5 commenti:

  1. il 6 marzo era il mio compleanno!
    - fratello -

    RispondiElimina
  2. Fra le cose adorabili aggiungerei....le sorprese!!!
    Molto tempo fa , a una riunione di lavoro, notai un uomo per la sua "bella faccia da riunione"...era arrivato in azienda da poco e spettegolando con le amiche mi fu riferito che era il classico manager tutto d'un pezzo, uno che se la tirava parecchio e che parlava per frasi fatte. Mi sembrava carino ma privo di qualsiasi emozione. Decisi di lasciar perdere. Diversi mesi dopo il destino me lo ripresento' davanti a un corso a cui entrambi eravamo stati costretti a partecipare....entusiasmo sotto i tacchi. Eravamo in pochi al corso e cosi' ebbi l'occasione di scrutarlo piu' da vicino, di sentire i suoi commenti ( finalmente aveva una voce!), di sbirciare tra i suoi appunti. Cominciai a notare in lui una sagacia notevole e un' ironia sottile, tutto pero' molto filtrato dalla sua "faccia come il culo".... Mi incuriosiva , volevo scoprire se sotto quella faccia c'era qualcos'altro di nascosto, di interessante. In una pausa caffe' mi feci coraggio, lo presi sottobraccio e lo portai via dicendogli che volevo sapere tutto di lui. Successe una cosa molto strana: non si oppose minimamente e in venti minuti circa mi racconto' quasi tutta la sua vita, con particolari anche molto recenti e intimi. Intimi e struggenti...cose che non racconterei neanche al mio migliore amico. Mah....eppure quella faccia....sempre la stessa. Quegli atteggiamenti da manager freddo e calcolatore....gli stessi. Con gli altri colleghi sempre il solito sorriso di circostanza. Ma chi sei tu? incominciavo a chiedermi. Una sera venne organizzata una cena di gala, subito dopo la riunione. Abitando lui nella stessa citta' dove si teneva il corso, ma in una zona molto distante, gli chiesi se aveva bisogno della mia camera come "appoggio" per rinfrescarsi o riposarsi un po'. Accetto' molto compito e mi disse che si sarebbe riposato un attimo, non voleva disturbare, avrebbe fatto alcune telefonate di lavoro mentre io mi preparavo. Gli lasciai la stanza e io mi chiusi in bagno con tutte le mie cose, mi feci la doccia, asciugai i capelli, mi vestii e truccai di tutto punto...e poi uscii, pensando che si fosse addormentato nel frattempo. Come aprii la porta notai qualcosa di strano...un calzino appeso alla tv al plasma sulla parete, a terra una cravatta, poco piu' in la' una camicia...terrorizzata lanciai un urlo!!! Ma sei impazzito?????? e lo vidi, sotto le coperte, nel MIO letto!!!! Appena vidi la sua faccia divertita e lui la mia terrorizzata scoppiammo in una risata fragorosa....ridemmo alle lacrime per dieci minuti!!! Era la prima volta che mi trovavo in una situazione simile e lui mi giuro' che era la prima volta in vita sua che faceva una cosa simile....gli credetti!!! In effetti lui era molto piu' in imbarazzo di me!! Sarebbe troppo lungo raccontare tutto il dopo, ma di li' nacque un'amicizia speciale, che porto' un sacco di bene e felicita' a entrambi. Specialmente a lui, che un po' alla volta riusci' a rimuovere quella maschera di cera che indossava da anni e ritrovo' se stesso... Ma anche a me perche' scoprii sotto quella maschera un uomo meraviglioso, un amico prezioso.

    RispondiElimina
  3. Pienamente d'accordo per le cose adorabili.

    E.

    RispondiElimina
  4. E' come la 'lista delle cose che fanno battere il cuore più veloce' della scrittrice Sei Shonagon.
    Ricordi te ne parlavo a Strassoldo.
    Greenaway , su questi elenchi e 'sull'essenza dell'uomo sta nel suo carattere'ci ha fatto un film strepitoso che è 'i racconti del cuscino'.
    Da vedere.

    RispondiElimina
  5. Grazie :) certo che mi ricordo. E ora che me ne parli, andrò a scovare il bellissimo film per una delle prossime sere.
    e riuscirò a scriverti, anche ... :)

    RispondiElimina