10 marzo 2008

Soldatina

É la prima volta che me ne sto in piedi, dopo un amore infranto. Dritta dritta come un soldatino, anche se il vento mi sbatte un po di qua e di là, comunque io reggo. Sto reggendo.
E faccio tutto quello che dicono i manuali, almeno quelli delle donne, che poi vengono riassunti dai mensili per le donne, che poi vengono riassunti dalle amiche che leggono i mensili per le donne.
Vedo gente, mi tengo con cura, mi faccio bella, mi accarezzo. Dormo molto, leggo molto, assecondo il tempo che passa. Mi faccio corteggiare, mi tengo occupata, gentile ma in difesa.
Certo non passa mica tutto cosi’, ci mancherebbe. Pero’ questa volta non mi sono lasciata inglobare dal letto sfatto, non ho mai bevuto troppo, ne’ ho fatto le sei di mattina.
Cosi’, queste corazze ora mi tengono caldo, come le giacche di lana cotta e l’autunno che arriva non mi coglie impreparata.
...

1 commento:

  1. ilpunitoredisestesso17 maggio 2010 14:55

    ...gli amori infranti..
    Alle volte rappresentano un rinnovarsi..oppure un'eterna ricerca.
    Forse siamo fatti per ricercare tutta la vita e mai fermarci...boh!

    RispondiElimina